Monastero di Santa Chiara
Monastero di Santa Chiara
Monastero di Santa Chiara
Monastero di Santa Chiara
Monastero di Santa Chiara
Monastero di Santa Chiara

Monastero di Santa Chiara

Napoli - Basilica

Fra le mura della città greco-romana e quelle angioine, per volere di Roberto d’Angiò e di sua moglie Sancia di Maiorca,  dal 1310 cominciò a sorgere la cittadella francescana di Santa Chiara. Si tratta di un rarissimo esempio di monastero “doppio”, destinato cioè a clarisse e frati francescani. Il nucleo centrale era la chiesa, in origine dedicata al sacro Corpo di Cristo o all’Ostia Santa. Opera di Gagliardo Primario, fu progettata come luogo di sepoltura dei sovrani. L’unico ornamento della semplice facciata in tufo giallo, è lo spettacolare rosone di marmo. Aderendo ai requisiti richiesti ad una chiesa francescana, l’interno appare unitario e semplice: un’enorme navata unica  con dieci cappelle per lato, conclusa da una parete piatta che la separa dal coro delle clarisse e serve da fondale al sepolcro di Roberto.
0 0
Loading...

Itinerario Napoli e Teano

Scopri gli altri luoghi dell'itinerario

Apri con ArtPlanner »

Orario

07:00 - 13:00
16:00 - 20:00

Come raggiungere il sito

Via Santa Chiara, 49/c - Napoli (NA)

Opere


Affreschi nel Coro delle Monache (basilica) e nel convento

Affreschi nel Coro delle Monache (basilica) e nel convento

Giotto / Seguaci di Giotto

Affresco - 1328-1331 e 1330-1332


Audioguida Disponibile

Scopri »


top

Questo sito utilizza strumenti di raccolta dei dati, come i cookie.
Accetti che CoopCulture personalizzi la vostra esperienza su ArtPlanner per migliorare la funzionalità e le prestazioni del sito?
Vengono inoltre raccolte informazioni statistiche anonime.